CANARINA:

Principale

Che siamo noi?

Testimonianze

Domande

Contatto

DEMO

Giornali

Mondo

Clienti

Catalogo

Prezzo

 

DISPER:

DISPER

Applicazioni

Vantaggi

Dati I

Dati II

Dati III

Dati IV

Dati V

Media

Funzioni

Algoritmi I

Algoritmi II

Algoritmi III

Grafica I

Grafica II

Inquinanti I

Inquinanti II

Inquinanti III

Aria I

Aria II

Aria III

Topografia

Importazione

Google maps

Odore

Flare

Modelli e GIS

3D e 2D

 

L'Aria II · software · sostanze tossiche

                             

Applicazioni 1: inquinamento atmosferico · mappa inquinamento · contaminazione atmosferica · ingegneria ambientale ed civile · educazione ed progetto ambientale · inquinanti · emissioni · ecologia · dispersione di inquinanti ·  inceneritori · studio impatto ambientale  · igiene ambientale · gestione ambientale

Principali inquinanti

Gli agenti contaminanti dell'aria possono essere suddivisi in particolato e gas.

 

Particolato

 

Il particolato è un aerosol di piccole particelle solide classificate in base alle loro dimensioni. Le particelle atmosferiche sono di solito misurate in PTS (Polveri Totali Sospese): PM10 quando il diametro aereodinamico medio è minore di 10 micron (possono raggiungere i polmoni), PM2,5 quando il loro diametro aerodinamico medio è inferiore a 2,5 micron (più dannose perché possono passare attraverso i filtri delle vie aeree respiratorie superiori).
L'attenzione si sta ora focalizzando sull'impatto sulla salute di particelle ancora più piccole, le PM0,1 e le cosiddette nanopolveri (ancora più fini), che -penetrando ulteriormente a fondo- sono ritenute ancora più dannose.

 

Contaminanti gassosi

 

Contaminanti gassosi importanti sono:

 

Monossido di carbonio, (CO): emesso principalmente dai processi di combustione, particolarmente dagli scarichi di veicoli con motori a idrocarburi, a causa di una combustione incompleta. Le concentrazioni maggiori si trovano generalmente nei pressi delle strade. L'inalazione in grandi quantità può causare mal di testa, fatica e problemi respiratori. Il limite massimo previsto per legge in Italia è di 10 mg/m³ in una media di 8 ore (D.M. 02-04-2002). Sopra i 500 mg/m³ può essere letale.

 

Anidride carbonica, (CO2): anche questo gas è emesso principalmente dai processi di combustione, particolarmente dagli scarichi di veicoli con motori a idrocarburi, escluso il metano. La concentrazione dell'anidride carbonica al di la di lievi variazioni stagionali si valuta che abbia subito un aumento, dal 1750 del 31%. Nel 2004 la concentrazione nell'atmosfera era di 379 ppm nell'era preindustriale di 280 ppm. È il gas serra maggiormente responsabile del riscaldamento globale dovuto ad attività antropiche.

 

Clorofluorocarburi, che distruggono lo strato di ozono della stratosfera.

 

Piombo e altri metalli pesanti: tossici e spesso cancerogeni, mutageni e teratogeni.

 

Ossidi di azoto (NOx): le emissioni sono principalmente nella forma di NO, che viene ossidato dall'ozono (O3) per formare il diossido d'azoto (NO2). L'ossido di azoto è irritante per gli occhi ed il tratto respiratorio. L'inalazione può causare edema polmonare, inoltre può avere effetti sul sangue, causando formazione di metaemoglobina. I vari ossidi di azoto reagiscono inoltre con gli idrocarburi nell'atmosfera per generare smog fotochimico. Può depositarsi in siti ecologicamente sensibili causando acidificazione ed eutrofizzazione.Gli ossidi di azoto, come d'altronde gli ossidi di zolfo sono anche precursori del particolato fine.

 

Diossido di zolfo generato dalla combustione di carburanti contenenti zolfo, principalmente nelle centrali elettriche e durante la fusione di metalli ed in altri processi industriali. Il diossido di zolfo causa le piogge acide

 

Ozono l'ozono presente negli strati inferiori dell'atmosfera è un inquinante secondario formato da reazioni fotochimiche che coinvolgono gli ossidi di azoto e i composti organici volatili. Sebbene l'ozono presente negli strati superiori dell'atmosfera (stratosfera) aiuti a ridurre l'ammontare di radiazioni ultraviolette che raggiungono la superficie terrestre quello presente nella bassa atmosfera è un gas irritante e può causare problemi alla respirazione.

 

Composti organici volatili (spesso abbreviati in VOC, Volatile organic compounds) includono diversi composti chimici organici, tra cui il Benzene (C6H6). Provengono da vernici, solventi, prodotti per la pulizia e da alcuni carburanti (benzina e gas naturale). Il benzene è un cancerogeno, mentre altri sono tra le cause dell'effetto serra.

 

(wikipedia)

 

 

 

Mappa delle concentrazioni di SOx generato da una strada.

 

 

 

 

          (acustico)                (acqua)         (elettrosmog)  

 

sostanze tossiche

 

                                                                               

Canarina Software Ambientale

Software per società di consulenza ambientale

Santa Cruz de Tenerife, Isole Canarie, Spagna

e-mail: contatto

 

  

European Union · network on Pollution

Member of MAPO: European network on Marine Pollution

 

 

      Flag of Portugal 

     italiano:         

 

castellano:   

 

 français:   deutsch:     

 

english:   português:  

 

 castellano: DIS CUS DES  RAD   english: DIS CUS DES RAD  

 

deutsch: DIS CUS  DES  RAD   português: DIS CUS DES RAD  

 

italiano:   CUS  DES RAD français:  DIS CUS DES RAD